wake up the box

Posted in Uncategorized on April 26, 2011 by tuztux

Ecco come passare le proprie giornate senza girarsi i pollici o studiare anatomia:  Wake up the box!

Advertisements

Ad alta voce e Dr. Djembè

Posted in Uncategorized on April 26, 2011 by tuztux

Lettura in onda di romanzi classici su Radio3, purtroppo all’una e quaranta di notte. Comunque sono presenti le registrazioni ascoltabili gratuitamente sul sito, serve solo real player. Piacerà ai fan delle letture animate e ai pigri che non hanno voglia di concentrarsi troppo prima di andare a letto, e non solo. Lasciamo il lavoro sporco a qualcun altro.

Per chi invece è appassionato di musica jazz e non solo, il Dottor Djembè diretto da Stefano Bollani e David Riondino sarà un piacevole ascolto. La ricerca dei musicisti più sconosciuti e la trattazione dei temi più astrusi in tono quasi sempre ironico. In onda sabato e domenica all’una, questa voglta di giorno.

Assainement 3: coltivare le connessioni

Posted in Uncategorized on April 25, 2011 by tuztux

In tredici anni di scuola non ho mai frequentato un (per)corso di informatica: non perchè non mi interessassero e decidessi per questo di saltarli, bensì perchè la scuola non ce li ha mai proposti. Adesso consulto regolarmente la rete per motivi di studio, di svago, ho un blog e videochiamo i miei parenti in Argentina. Quindi se ne deduce che “per usare internet non c’è da imparare quasi niente”.

Basta che in famiglia ti lascino a disposizione un PC collegato e in poco tempo sei in grado di stabilire connessioni e di stare online. E poi? Come ti districhi nella rete? Come vagli le informazioni? Come le connetti alla tua realtà? Credo che l’individuo necessiti di una serie di competenze, di savoir-faire, che la scuola, troppo impegnata a snocciolare nozioni e a rincorrere programmi, non sia in grado fornire. Ma è di questo che noi, oggi, sentiamo il bisogno, anche per rendere democratica la conoscenza: non è necessario che si studi la storia di date e di battaglie, non a tutti rimarrebbero in mente e servirebbero a poco, mentre è importante che si abbiano gli strumenti critici che ci permettano di decodificare gli eventi storici in una catena di cause ed effetti, di flussi e riflussi, di trasformazioni.

Ciò di cui sento il bisogno è la capacità interdisciplinare di utilizzare connessioni e collegamenti che si rivelino funzionali ai nostri progetti di apprendimento e di vita.

Coltivare le connessioni” mi ha fatto pensare al fil “the Millionaire“, alla capacità di connettere le proprie esperienze, gli incontri, i sentimenti in una rete che permetta di conquistare un obiettivo.

Il protagonista del film si ritrova al centro di un intreccio fra ricordi, amori, paure e vita comune che egli, tecnicamente, utilizza per conquistare il proprio fine e trionfare sulla vita.

le ricerche mediche: non fidatevi

Posted in Uncategorized on April 25, 2011 by tuztux

Propongo un vecchio articolo intitolato “Lies, Damned Lies, and Medical Science“(purtroppo non l’ho trovato in italiano) uscito sull’internazionale del 7/13 gennaio 2011 che mi è tornato alla mente dopo aver letto il post sulla letteratura scientifica. Espone gli studi di Ioannidis, un ricercatore greco, sui metodi e sui risultati della ricerca medica.

E’ in parte critico verso gli atteggiamenti con cui vengono intraprese, selezionate e controllate le ricerche mediche e le loro conclusioni, Ioannidis sostiene che il 90% delle informazioni mediche pubblicate, sulle quali i medici si basano, sono tarate da un vizio di prospettiva. alcuni medici continuano a dare informazioni sbagliate dopo che esse sono state smentite ufficialmente, alcune ricerche si contraddicono, alcune ricerche vengono finanziate con il presupposto, forse a volte inconscio, del successo assicurato, il che è una contraddizione interna alla ricerca.

Verrebbe da equiparare la medicina ufficiale a quella alternativa, verrebbe da dire: se è questa la banda mi curo da solo d’ora in poi!! Cosa che io ho fatto realmente, infatti dopo aver girato un numero indecifrabile di medici in tutta Italia ho deciso di personalizzarmi una cura.

Queste non sono soluzioni del problema, se mai ce ne sarà una, ma solo sensazioni. Non possiamo abbandonare la ricerca perchè è afflitta da gravi problemi, ma non possiamo aspettarci che si risolveranno presto e neanche facilmente, quindi finchè non inizieranno ad essere pubblicate ricerche testate un numero aduguato di volte, anche noi dovremo fare la nostra parte informandoci su di esse e la loro attendibilità, modernado la loro sensazionalità, magari con dati statistici, e i dati statistici stessi, e infine non credere a tutto quello che il medico o qualche ricercatore ci dice.

http://t3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQ8SsZ-tzlk09EnSv9OuTEiMhsCtef96gvZQdgIVjNa340OyCNJ_w

Questo è il link per chi volesse approfondire ulteriormente l’argomento, anche se dopo quel popò di articolo sarà dura leggersi un saggio medico-statistico.

Saturday Morning Breakfast Cereal

Posted in Uncategorized on April 24, 2011 by tuztux

Un grande sito di fumetti:

The Vegetable orchestra

Posted in Uncategorized on April 24, 2011 by tuztux

Onion Noise è il nome dell’ultimo album della Vegetable orchestra e vi assicurò che vi piacerà anche se odiate le cipolle.

A chi non era mai venuto in mente di svuotare un cocomero per batterci sopra dei sedani o fare dei buchi su una carota per utilizzarla come flauto?

La Vegetable Orchestra fa musica contemporanea di grande qualità esclusivamente con degli ortaggi, per questo sempre in trasformazione, infatti prima del concerto i musicisti vanno sempre a fare la spesa per scegliere la verdura più fresca.

Drawandfoldover

Posted in Uncategorized on April 19, 2011 by tuztux

Drawandfoldover, un divertente gioco per disegnare in più persone.